FAMIGLIA BERGONZINI

LA STORIA

Vogliamo raccontare quello che è “l’albero genealogico“ della nostra famiglia e l’evoluzione aziendale che ci ha portato a essere quello che siamo oggi.

LA STORIA - 1813

bergonzinioldÈ iniziato tutto nel lontano 1813 da Antonio, originario di S.Eusebio, una frazione di San Vito in provincia di Modena. Antonio era “mezzadro”, termine utilizzato, in quegli anni, quando il proprietario del fondo concedeva, a una famiglia di suo gradimento, un appezzamento di terreno dotato di una casa, di una stalla per il bestiame e di un portico per gli attrezzi; le spese e i raccolti erano spartiti in ugual modo. Erano tempi duri per i nostri antenati e Antonio, padre di 6 figli, sapeva che poteva contare su di essi nel duro lavoro in campagna. In quegli anni, le donne erano dedite principalmente ai lavori domestici e trascorrevano il loro tempo a fare il bucato, a stirare, ad accudire i bambini e a gestire la vita familiare; gli uomini invece si dedicavano a fare il vino, a travasarlo, ad imbottigliarlo o si occupavano del bestiame e del lavoro nei campi. Si doveva fare i conti con una terra che produceva poco, il lavoro era molto faticoso e non esistevano le macchine, si doveva fare tutto a mano. L’unico attrezzo che possedevano era l’aratro di legno che era poco maneggevole ed era pertanto molto faticoso da tenere nel solco. Il frumento veniva trebbiato nell’aia con i buoi, girando e rigirando sopra un’ infinità di volte. Le mucche allora molto poche, 5/6, venivano munte tutte a mano e il latte veniva portato in caseificio con un carretto in legno trascinato da un animale da soma.

LA STORIA - 1913

scan vecchie1Nel 1913 Edoardo, detto “Duardein”, che era il più vecchio dei sei figli di Antonio, si spostò con la sua famiglia a San Vito, in un fondo dato in mezzadria dal signor Sandonnino, signorotto di vecchia data. Quando si fece domanda per avere il fondo, Edoardo venne selezionato tra ventisette pretendenti grazie all’ottima reputazione che la famiglia Bergonzini si era guadagnata negli anni con il sudore e l’onestà che l’ha sempre contraddistinta. Col passare degli anni, Edoardo riuscì a mungere fino a 9 mucche per poter sfamare i numerosi figli, ma ben presto, il fondo concessogli da Sandonnino divenne troppo piccolo per una famiglia in rapida espansione. Per questo motivo, Edoardo e i suoi figli cercarono un fondo più grande e, grazie a Don Giovanni Forghieri parroco di San Vito, ne presero uno più esteso in affitto nel 1922. Le cose andarono bene e si arrivò a mungere ben 14/15 mucche.

LA STORIA - 1935

nonnaNel 1935, in seguito alla guerra coloniale per la conquista dell’ Etiopia, vennero applicate pesanti sanzioni economiche e di conseguenza tutto il commercio fu bloccato: la gente più povera non sapeva come fare a tirare avanti, gli operai non avevano il lavoro e i contadini non riuscivano a vendere quello che producevano.

LA STORIA - 1963

nonnobnNel 1963, Romano insieme a due dei suoi fratelli e con i soldi messi da parte in anni di duro lavoro, acquistò un fondo a San Vito in via Foschiero e, nella nuova stalla, si arrivò a mungere circa 22 mucche.

Grazie all’evoluzione delle tecnologie e alle disponibilità economiche di quegli anni, si poté fare affidamento alle prime mungitrici, sostituendo così il metodo di mungitura manuale.

Il lavoro era comunque tanto e tanti erano anche i sacrifici che ogni giorno la terra e gli animali richiedevano.

LA STORIA - 1978

bergonziniDopo il 1978 Romano rimase solo con la sua famiglia a gestire l’azienda e dopo pochi anni, nel 1986, nacque l’Azienda Agricola Emilia.

Romano e i suoi figli, Giuseppe e Carlo, decisero poi di allargarsi nuovamente e di acquistare il terreno confinante: si arrivò così a mungere ben 56 mucche.

In quegli anni, il mercato del Parmigiano Reggiano era altalenante, ma permetteva di investire sul benessere animale, sulle tecnologie e sui macchinari che avrebbero ben presto sostituito il lavoro faticoso manuale nelle campagne e nelle stalle.

LA STORIA - 2001

azienda-300x199Con un importante investimento e guidati dalla grande passione per gli animali e per la madre terra, la famiglia Bergonzini, nel 2001, realizzò un grande sogno: costruire una stalla a stabulazione libera, capace di ospitare 150 mucche libere di sdraiarsi in comode lettiere di paglia, di camminare a piacimento, di bere e di mangiare in base alle loro esigenze: era nata una moderna azienda agricola.

LA STORIA - 2014

berfonzinivertOggi la famiglia Bergonzini si è ulteriormente allargata e può contare su forze fresche e giovani.

L’Azienda Agricola Emilia è un’azienda familiare al 100% e il progetto futuro è quello di crescere e continuare l’attività sempre all’interno del nucleo familiare, con l’intento di dare un futuro ai nostri figli e ai loro figli e realizzare così il sogno nostro e dei nostri predecessori.

Siamo in manutenzione, gli ordini sono momentaneamente sospesi, ritorneremo presto!